• Home
  • News
  • Treno cargo fermo per salvare gli uccellini

Treno cargo fermo per salvare gli uccellini

I ferrovieri e la SPAB si sono preoccupati di spostare in sicurezza i pennuti prima di muovere i vagoni. È proprio uno strano posto in cui nascere, verrebbe da dire. Negli scorsi giorni le uova si sono schiuse e cinque uccellini sono nati sopra la sospensione del carrello di un vagone merci fermo da alcuni mesi sul sedime della ex Monteforno a Bodio.

A trovarli è stato un addetto alla verifica tecnica di FFS Cargo che stava eseguendo un controllo. L'intera composizione sarebbe infatti partita da lì a pochi giorni, ma il movimento del treno avrebbe sicuramente causato la morte degli uccellini. Il ferroviere ha quindi fermato le operazioni di spostamento dei vagoni e ha contattato il presidente della Società protezione animali Bellinzona (SPAB), che ha immediatamente attivato il picchetto. Dopo un consulto con l’ornitologo dell’associazione Ficedula, è stato concordato di costruire una piccola casetta da piazzare proprio davanti al vagone, dove poter spostare in piena sicurezza i cinque volatili. Gli uccellini sono stati salvati e il treno ha potuto muoversi senza arrecare danno ad alcuno.

Treno cargo fermo per salvare gli uccellini