• Home
  • News
  • Lea fa sudare gli ispettori della SPAB

Lea fa sudare gli ispettori della SPAB

 

È una pacifica, calda e limpida domenica d'agosto sui monti di Gordola sopra Bellinzona. Lea decide quindi di arrampicarsi su di un magnifico larice ci circa 25 m che svetta sullo spartiacque tra i monti e la valle di Gorduno. A circa 15 metri di altezza la vista è magnifica e si può persino vedere il lago Maggiore. Poi però dopo un pò la pancia comincia a brontolare e quindi è ora di scendere. Aimè qui sorge un problema, Lea si ricorda di non essere capace a scendere dagli alberi. La stessa dimenticanza, un mese prima, era costata un ricovero in ospedale alla sua padrona che, nel tentativo di aiutarla a scendere si era infortunata in modo serio.

Dopo alcune ore di strazianti miagolii e un paio di tentativi ingegnosi di recupero andati male, è stato allertato il picchetto della SPAB.

Giunti sul posto i soccorritori hanno dovuto approntare un dispositivo di sicurezza adeguato in quanto la posizione dell’albero non facilitava sicuramente le operazioni di recupero.

Mediante degli speciali ramponi per l'arrampicata sulle piante l'ispettore si è arrampicato fino al intrepido gattone che nonostante la scomoda posizione ha trovato persino il tempo di fare le fusa.

Appena aperta la porticina della gabbietta Lea si è accomodata e come nulla fosse si è fatta calare sino ai piedi dell'albero.

Poco dopo la sua proprietaria l'ha potuta di nuovo abbracciare senza aver corso nessun rischio.

 

Lea fa sudare gli ispettori della SPAB