• Home
  • News
  • Gita al parco faunistico Le Cornelle a Valbrembo

Gita al parco faunistico Le Cornelle a Valbrembo

Il Barry Junior Club in collaborazione con la Società Protezione Animali Bellinzona propone una gita al conosciutissimo parco faunistico Le Cornelle a Valbrembo in provincia di Bergamo.

Questo parco creato nel 1981 occupa una superficie di 126.000 mq ed ha come obiettivo la tutela di specie animali protette minacciate d’estinzione.

La gita, che si svolgerà con qualsiasi tempo, avrà il seguente programma:

 

Domenica 26.05.2019

  • 07.30 ritrovo e partenza dalla stazione FFS di Castione

  • 11.00 arrivo al parco Le Cornelle

  • 12.00 pranzo libero presso le diverse aree appositamente dedicate

  • 13.30 visita guidata e accompagnata di circa 2 h

  • Il rientro in Ticino è previsto a fine pomeriggio.

 

Costo della gita

Biglietto entrata con guida x adulti CHF 40.00

Ragazzi (soci del club) CHF 10.00

 

Parte delle spese di trasferta con bus della ditta Redline SA di Airolo è offerto dalla Società Protezione Animali di Bellinzona.

Per questioni organizzative attendiamo le vostre iscrizioni al più presto ma comunque entro il 15.05.2019 al n. 079 433.16.66 versando nel contempo la quota di partecipazione sul conto postale IBAN  CH40 0900 0000 6500 8275 6 intestato alla Società Protezione Animali di Bellinzona con il riferimento “gita parco faunistico Le Cornelle”.

 

Barry Junior Club: Gianni Piccaluga

 

Comune di Valbrembo e i suoi dintorni

 

Valbrembo è un comune italiano di 4 216 abitanti della provincia di Bergamo, in Lombardia. Situato sulla sponda sinistra del fiume Brembo a circa 8 chilometri a ovest di Bergamo, il paese apre le porte di accesso alla Val Brembana per chi proviene dalla parte meridionale della provincia. Il fiume Brembo è un corso d'acqua di 74 km della Lombardia; è un affluente di sinistra dell'Adda e scorre completamente nel territorio della Provincia di Bergamo, dando il nome alla Val Brembana. Il monastero di Astìno si trova nella valle omonima, nel territorio del comune di Bergamo, presso il quartiere di Longuelo. Si tratta di un complesso monastico plurisecolare di origine vallombrosana non più attivo, restaurato nel 2015. Il parco dei Colli di Bergamo è un'area naturale protetta della Lombardia, chiusa tra i fiumi Brembo e Serio. È sovrastata dal monte Canto Alto e arriva fino alle colline della città di Bergamo. La Torre del Sole è un parco astronomico, centro per la didattica e la divulgazione dell'astronomia, ottenuto dal recupero architettonico di una dismessa torre piezometrica, situato a Brembate di Sopra.

 

Le Cornelle

 

Il parco faunistico Le Cornelle è un parco faunistico istituito a Valbrembo il 19 aprile 1981. Scopo del parco è quello di conservare la fauna selvatica in stato di cattività. Il Parco nasce a Valbrembo nel 1981, sulla sponda orientale del fiume Brembo, 126.000 mq di verde a disposizione degli animali e di chi vuole conoscerli. Le Cornelle ospita 1000 animali, appartenenti a 120 specie differenti, tra mammiferi, uccelli e rettili. Ogni anno nascono 200 nuovi cuccioli. Gli animali vivono in recinti che ricostruiscono l'ambiente di provenienza, e si riproducono: i cuccioli vengono reintrodotti negli originali luoghi di provenienza. Simbolo per eccellenza del parco è la tigre bianca, Le Cornelle ha inoltre la voliera più vasta d'Italia, chiamata "Selva tropicale" di 7.000  mq. chiusa da una rete posizionata su alti pali per evitare la fuga degli uccelli, che vivono in stato di semilibertà. Una passerella consente l'accesso ai visitatori. L'ambiente della "Selva tropicale" riproduce fedelmente le foreste pluviali e vi scorre un piccolo fiume, in cui vivono anatidi, Ibis, aironi, cicogne bianche e alligatori del Mississippi, mentre piccole isole ospitano i katta, i muntjak e la damigella di Numidia. Nel 2009 ha inaugurato la nuova area orsi, mentre nel 2010 la nuova area foche. Nel 2015 è stata realizzata la quarta area tematica di 10.000 mq, la Savana un'esperienza unica in cui incontrare zebre, rinoceronti, antilopi e gru coronate. Oltre a essere stata progettata per garantire un alto standard di benessere e tutela per gli animali, la Savana offre condizioni di osservazione ottimali per il visitatore che, passeggiando su terrapieni, si trova immerso nell'habitat ideale degli animali ospitati. Infine 2017 è stata realizzata l'area "Pinnawala, l’oasi degli elefanti" il nome Pinnawala vuole essere un omaggio al lavoro che viene fatto per gli elefanti asiatici.

 

Novità 2019:

Il nuovo rettilario è aperto al pubblico, al suo interno sono ospitate 5 specie di rettili tra cui la rarissima iguana rinoceronte. Nel rettilario sono presenti cinque grandi teche, allestite con piante, liane, tronchi e ampie vasche d’acqua. Il tutto con riscaldamento a pavimento e particolari sistemi di illuminazione artificiale, necessarie per mantenere l’habitat naturale sia per le piante che per gli animali. Tra gli animali che i visitatori potranno ammirare scopriamo: il pitone reticolato ancestrale, il pitone reticolato albino, il pitone verde, il varano delle rocce e la rarissima iguana rinoceronte.

 

Visite guidate:

Il parco offre un articolato programma didattico per gli alunni di tutte le fasce di età. Le visite guidate sono organizzate in collaborazione con un'équipe di naturalisti con l'intento di rispondere ad un duplice obiettivo: far conoscere gli animali e sensibilizzare i ragazzi, attraverso questa conoscenza, alla comprensione di tematiche più ampie che riguardano l'ambiente e la natura nel suo insieme.

 

Elaborazione: Wikipedia/Abraham/Spab/06.04.19

 

 

Gita al parco faunistico Le Cornelle a Valbrembo