• Home
  • News
  • Buddy da un contenitore dei rifiuti ad una comoda poltrona

Buddy da un contenitore dei rifiuti ad una comoda poltrona

Il 4 dicembre dello scorso anno, la notizia del ritrovamento di un cane in un contenitore della spazzatura a Monte Carasso aveva destato molto stupore. Lo stesso povero cane aveva già fatto parlare di se, circa un anno prima, per un video postato su Facebook, dove si vedeva una persona strattonarlo e sgridarlo eccessivamente.

 

Ceduto ad un nuovo proprietario, l’odissea di Buddy non era ancora terminata. Infatti dopo qualche mese si è ritrovato in un contenitore dei rifiuti al pari di un sacco dell’immondizia. Il colpevole, pentitosi dell’atto, aveva confessato con un messaggio su Facebook di essere l’autore del crudele gesto.

Dopo un’inchiesta da parte della Polizia e del veterinario cantonale che porteranno molto probabilmente ad una denuncia penale nei confronti dell'autore dell'insano comportamento, Buddy è stato definitivamente affidato alla Società protezione animali di Bellinzona.

 

Come forse si ricorderà, la notizia del ritrovamento del cagnolino nel bidone dei rifiuti, aveva fatto il giro della Svizzera. Molte persone si sono quindi offerte per dare all’affetuoso Border Collie una nuova e definitiva casa.

 

Negli scorsi giorni Buddy a lasciato definitivamente il grande rifugio di Gorduno-Gnosca della SPAB per una nuova famiglia nel Canton Berna, che saprà dare al povero cagnolone il giusto affetto e attenzione che ogni animale domestico merita.

Buddy da un contenitore dei rifiuti ad una comoda poltrona