Non volerà più nei cieli del Malcantone

Non volerà più nei cieli del alcantone Lisora il simpatico allocco soccorso dalla Spab è stato chiamato Lisora, come il riale che scorre a olinazzo di onteggio e si getta nella Tresa, il simpatico e giovane allocco. Probabilmente per le avverse condizioni meteo, Lisora si è schiantato al suolo rimanendo intrappolato nella neve caduta alcuni giorni orsono. Soccorso dal picchetto della Società Protezione Animali di Bellinzona e trasportato al centro di cura per rapaci a Gorduno, sede anche del grande rifugio per animali è stato subito curato e alimentato. Purtroppo con grande rammarico dei volontari del centro di cura, dopo due giorni, Lisora ha smesso per sempre di volare nei cieli blu del alcantone. Spesso, già nel tardo inverno si possono udire gli ululanti richiami di corteggiamento dei maschi di Allocco, ai quali le femmine rispondono con voce stridula. La nostra specie più diffusa di rapace notturno non vive solo nei boschi ma si può trovare regolarmente anche nei parchi delle grandi città. Durante il giorno l`Allocco sonnecchia per lo più su un vecchio albero, davanti alla sua cavità. Capita allora abbastanza sovente che venga scoperto e coperto d`ingiurie con grida acute da piccoli uccelli che figurano nel suo menu. Info: Stazione ornitologica Sempach