Ottimizzazione per Explorer: Zoom a 125%  

Società Protezione Animali Bellinzona

Dopo Henry anche Ecate lascia il centro per la cura dei rapaci di Gnosca

Dopo Henry anche Ecate lascia il centro per la cura dei rapaci di Gnosca Ecate (nella mitologia greca è la dea della Luna calante) un magnifico allocco è stato recuperato, qualche giorno fa, dal picchetto della Società Protezione Animali Bellinzona di stanza a endrisio presso la chiesetta di San ichele a Arogno in val ara. Portato direttamente dal veterinario a Giubiasco e in seguito al Centro di cura dei rapaci di Gnosca. Il veterinario dopo una accurata visita diagnosticava una leggera lussazione a una spalla guaribile in una quindicina di giorni. Curato dal personale del centro, il simpatico strigide, è stato liberato domenica alla presenza dei signori arcolli e Stella collaboratori della Società ticinese Ficedula e del team picchetti Spab, Zala, arioli e Piccaluga. Ora Ecate dall’alto del campanile della Chiesetta di San ichele può volare di nuovo libero e in piena forma sui cieli del endrisiotto. Testo: icha/Stefa Foto: Gianni arcolli