Belava in cerca di aiuto

Cresciano, pecora bloccata tra le rocce Belava in cerca di aiuto Forse stava cercando l’erba fresca o forse l’aria primaverile ha spinto una pecora a distaccarsi dal suo gregge nei pressi di Cresciano e a recarsi sui vicini monti. Una passeggiata che l’ha portata alla ricerca della limpida acqua lungo le cascate del fiume che attraversa il paese di Cresciano, inconscia del pericolo in cui sarebbe incorsa. Infatti una volta recatasi al corso d’acqua non le è stato più possibile tornare verso un passaggio percorribile, costringendola a belare in cerca di aiuto. Fortunatamente, nel tranquillo paesino una brava ragazza ha sentito il richiamo di aiuto e tentato il recupero aiutata dai propri familiari ma senza riuscirvi. La giovane ho così deciso di allertare la SPAB in quanto, oltretutto, l`ovino si trovava in una scomoda posizione. Subito una squadra di volontari della SPAB si è recata sul posto per valutare la situazione. Purtroppo nel frattempo era calato il buio e il recupero si sarebbe dimostrato alquanto pericoloso sia per la pecora che per gli ispettori SPAB. Il recupero è quindi avvenuto all`alba del giorno seguente. Alle prime ore di sabato mattina un gruppo di alpinisti-roccciatori della SPAB si è quindi recato sul posto e dopo una discesa di circa 60 metri ha potuto raggiungere la povera bestiola alquanto impaurita, portandola in salvo e trasferendola successivamente al rifugio di Gnosca dove il proprietario ha potuto ritrovarla sana e salva per poi riportarla al suo ovile nella serata di sabato.